Crea sito

Premio Asimov 2021, la cerimonia conclusiva

Reading Time: 2 minutes

Sabato 29 maggio alle 16, in diretta streaming nazionale su YouTube, proclamazione della migliore opera di divulgazione scientifica

Sarà proclamato domani (sabato 29 maggio) il libro vincitore del Premio Asimov, il concorso riservato ad opere di divulgazione e saggistica scientifica.
Dalle 16, in streaming sul canale YouTube del premio, la cerimonia conclusiva della sesta edizione del concorso nato da un’idea del fisico Francesco Vissani dei Laboratori del Gran Sasso dell’INFN e istituito nel 2015 al Gran Sasso Science Institute in Abruzzo.<br>Il premio è cresciuto negli anni grazie alla collaborazione di molte realtà scientifiche fino ad affermarsi a livello nazionale. Quest’anno le regioni partecipanti sono state ben 16 e per la Sicilia si tratta della quarta volta consecutiva. A partire dal 2020 il premio è arrivato anche in Brasile, dove si è svolta una edizione gemellata con quella italiana.
Le cinque opere finaliste sono “L’albero intricato” di David Quammen (edito da Adelphi), “L’ultimo Sapiens. Viaggio al centro della nostra specie” di Gianfranco Pacchioni (Il Mulino), “La natura geniale. Come e perché le piante cambieranno (e salveranno) il nostro pianeta” di Barbara Mazzolai (Longanesi), “L’ultimo orizzonte. Cosa sappiamo dell’universo” di Amedeo Balbi (Utet Libri), “Imperfezione. Una storia naturale” di Telmo Pievani (Raffaello Cortina).
Il libro vincitore sarà giudicato da una giuria formata da circa 10mila studenti provenienti da 16 regioni partecipanti.
Per la Sicilia hanno aderito 12 scuole con 730 recensioni: licei ad indirizzo scientifico “Enrico Fermi” di Paternò, “Boggio Lera” e “Galileo Galilei” di Catania, licei ad indirizzo classico “Umberto I” e “Garibaldi” di Palermo, “Mario Cutelli” di Catania, istituti superiori “Ruiz” di Augusta, “Marconi-Mangano” di Catania, “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, “Galilei-Campailla” di Modica, “Enrico Medi” di Leonforte e “Concetto Marchesi” di Mascalucia.
Proprio uno degli studenti di dell’istituto di Mascalucia è risultato in prima posizione assoluta nazionale, a pari merito con tre studentesse di Abruzzo e Sardegna.
Il premio è organizzato grazie alla collaborazione di numerosi enti ed associazioni, per la Sicilia, oltre al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania e all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare nelle sue articolazioni dei Laboratori Nazionali del Sud e della Sezione di Catania, collaborano anche il Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia e l’Osservatorio Astrofisico di Catania dell’INAF.