Crea sito

Unict: Multimedialità avanzata nelle aule dell’Ateneo

Reading Time: 3 minutes

Inaugurati mercoledì nella sede di via Dusmet un nuovo laboratorio e due aule in via Gravina per il dipartimento di Scienze politiche e sociali, in corso progetti per ammodernare strutture in tutte le sedi didattiche

“L’Università di Catania sta investendo energie e risorse per adeguare le aule e le strutture a vantaggio degli studenti, dei docenti e del personale, grazie a un piano triennale di ammodernamento dell’edilizia e a specifici interventi per implementare la multimedialità degli spazi destinati alla didattica”. Intervenendo mercoledì mattina alla cerimonia di inaugurazione di due nuove aule nel plesso di via Gravina e di un laboratorio informatico nel plesso di Palazzo Scannapieco in via Dusmet, entrambe sedi del dipartimento di Scienze politiche e sociali, il rettore Francesco Priolo ha voluto sottolineare l’impegno dell’Ateneo su questo fronte, ancor più significativo viste le inedite necessità a cui si è andati incontro a causa dell’emergenza epidemiologica.

È infatti attualmente in via di conclusione un primo progetto che ha visto la creazione di 16 nuove aule multimediali avanzate, in tutti i dipartimenti cittadini e anche alla Scuola superiore di Catania, nella Struttura didattica di Lingue e Letterature straniere a Ragusa e in quella di Architettura a Siracusa, idonee sia per la didattica frontale che a distanza, con possibilità di e-learning e streaming on demand.

Esse sono dotate di un sistema di collaborazione multitouch integrato tramite una matrice ad un video proiettore laser con telo di quattro metri, ad un sistema di amplificazione e diffusione audio con radio microfono, ad un sistema di telecamere ad alta definizione e ad una Workstation dedicata al docente, il tutto viene manovrato e controllato tramite un tablet touch dedicato. Inoltre le aule sono dotate di due Access Point per collegare qualsiasi device con diversi sistemi operativi come tablet, notebook, smartphone alla rete wireless di Ateneo.

Un secondo progetto partirà a breve e riguarda il potenziamento multimediale di 54 aule in tutti i dipartimenti e nelle strutture didattiche speciali, intervenendo sulle apparecchiature già esistenti e ottimizzandole per facilitare la didattica sia frontale che su Microsoft Teams.

L’aula informatica di via Dusmet, che rientra nel primo lotto di interventi, è dotata di telecamere, proiettori, lavagne digitali e di un’attrezzatura hardware e software tecnologicamente avanzata, con 40 postazioni pc, e può essere agevolmente utilizzata per la didattica a distanza e in modalità ‘mista’. Le due nuove aule ‘tradizionali’ da 75 posti di via Gravina sono, all’occorrenza, unificabili in un unico grande spazio comune. Una ‘dote’ ancor più preziosa, nella logica del processo di valutazione e accreditamento Anvur a cui è sottoposto in questi giorni l’Ateneo e che coinvolge, tra i vari corsi Unict esaminati, anche quello magistrale in Sociologia delle reti, dell’informazione

e dell’innovazione del Dsps, presieduto dal prof. Guido Nicolosi, componente della ‘cabina di regia’ Comunicazione d’Ateneo.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione anche la prorettrice Vania Patanè e il direttore del Dsps Giuseppe Vecchio che ha evidenziato come “nonostante le difficoltà di questo periodo, l’Università di Catania stia facendo di tutto per rafforzarsi, grazie all’adozione di nuove soluzioni, nuove tecnologie e anche nuove motivazioni”. Docenti e personale presenti hanno inoltre manifestato entusiasmo e soddisfazione per i nuovi spazi disponibili, a beneficio di una didattica sempre più avanzata e interattiva, e a supporto dell’auspicio di un prossimo ritorno nelle aule.