Crea sito

Soccorso nelle acque del porto di Catania dalla Guardia Costiera

Reading Time: < 1 minute

Intorno alle 21.15 della serata di ieri, trascorsa già un’ora dopo il tramonto, la Sala Operativa della Guardia Costiera di Catania riceveva, da parte della Società incaricata della vigilanza portuale, una segnalazione relativa ad un uomo a mare, in pericolo di vita, che chiedeva aiuto. Il segnalante riferiva inoltre che, a causa del buio, non era in grado di determinare la posizione della persona in pericolo.

Immediatamente la Capitaneria di porto attivava la catena dei soccorsi, inviando una pattuglia di uomini da terra verso la banchina da cui era partita la chiamata e, in mare, la propria motovedetta CP888, con il supporto di un mezzo nautico dei Piloti del Porto e di un gommone dei Vigili del Fuoco.

La squadra via terra, giunta in brevissimo tempo sul punto d’interesse, individuava due soggetti, testimoni oculari dell’accaduto, che avevano visto precipitare l’uomo in mare, direttamente da uno dei pescherecci ivi ormeggiati, a bordo del quale si trovava da solo.

Alle 21.20 la motovedetta CP888 raggiungeva il malcapitato, in evidente difficoltà, al quale veniva lanciato un salvagente anulare al fine di assicurarne il galleggiamento; dopo di che il personale di bordo provvedeva al recupero del naufrago ed all’accompagnamento dello stesso in banchina ove, in evidente stato di ipotermia, ancorché cosciente, veniva trasbordato sull’ambulanza del 118 e portato d’urgenza all’Ospedale Garibaldi, in codice rosso, per sospetto abuso di alcool.