Crea sito

Paternò: vaccini anticovid anche nelle parrocchie “San Giovanni Bosco” e “Spirito Santo”

Reading Time: 2 minutes

Sabato 3 aprile ci sarà la somministrazione delle dosi del vaccino AstraZeneca nelle parrocchie “San Giovanni Bosco” e “Spirito Santo” rivolta a persone di età compresa fra i 69 e i 79 anni

Grazie ad un accordo tra la Conferenza Episcopale Siciliana e l’Assessorato per la salute della Regione Sicilia, il prossimo 3 aprile, sabato santo, in 500 parrocchie di tutte le diocesi della nostra isola, sarà possibile somministrare il vaccino anti-covid Astrazeneca.

Anche le parrocchie “San Giovanni Bosco” e “Spirito Santo” sono state scelte come punti vaccinali. Questa iniziativa permette di velocizzare i tempi di somministrazione dei vaccini per ricevere, quanto prima, tutti questo importante “dono”.

Sarà possibile somministrare al massimo 100 vaccini per ogni postazione. La scelta delle 100 persone che rientrino nella fascia di età compresa tra i 69 e 79 anni e che devono essere in buona salute e quindi non in possesso di attestato di esenzione per patologia.

COME PRENOTARSI:

Nella parrocchia “San Giovanni Bosco”, nei giorni di domenica 28, dopo ciascuna celebrazione Eucaristica, lunedì 29 e martedì 30 dalle 10.00 alle 13.00, dalle 16.00 alle 17.30 e dalle 19.00 alle 20.30. La vaccinazione si effettuerà nei locali dell’ oratorio (ingresso di via Pitrè).

Nella parrocchia “Spirito Santo”, nei giorni di lunedì 29, martedì 30 dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 16:30 alle 18:30, mentre mercoledì 31 solo domattina dalle 9:30 alle 11:30, presso il centro sociale di viale dei platani sarà possibile prenotarsi presentando la carta di identità e la tessera sanitaria.

Perché si possa attivare la vaccinazione è necessario che si raggiunga il numero minimo di 50 prenotazioni. Sabato 3, in ogni centro di vaccinazione saranno presenti, oltre ad un infermiere e ad un amministrativo, due medici designati dalla ASP. L’assessorato assicura inoltre che ogni centro sarà dotato di un kit per pronto intervento, per eventuali reazioni al vaccino. Invito dunque chiunque voglia approfittare di questa opportunità di prenotarsi nei prossimi giorni e ricevere questo “dono”, il vaccino, che è l’unico modo per sconfiggere questo virus che ci sta ancora mettendo alla prova.