Crea sito

Innovazione tecnologica e ricerca, accordo tra gli atenei di Catania e Malta e la Tech.mt Foundation

Reading Time: < 1 minute

Sarà rafforzata la cooperazione tra Italia e Malta nei settori del Cloud Computing, dell’Internet delle Cose, dell’Intelligenza Artificiale, del Machine Learning e del Data Analysis

Rafforzare l’interscambio accademico tra Italia e Malta nel campo dell’innovazione tecnologica e della ricerca.

È quanto prevede il protocollo d’intesa siglato dalle Università di Catania e Malta e la Tech.mt Foundation, società creata dal governo e dalla Camera di commercio di Malta per promuovere la strategia nazionale sulla tecnologia innovativa.

L’accordo ha lo scopo di promuovere le capacità tecnologiche e di ricerca dei soggetti coinvolti e al tempo stesso facilitare la cooperazione reciproca nella ricerca relativamente ai settori del Cloud Computing, dell’Internet delle Cose, dell’Intelligenza Artificiale, del Machine Learning e del Data Analysis.

Il protocollo d’intesa è stato siglato da Mark Bugeja, presidente della Tech.mt Foundation, e dai rettori delle università di Catania e Malta, Francesco Priolo e Alfred J. Vella, nel corso di una cerimonia online che è stata aperta dal Minister for the Economy and Industry, Hon. Silvio Schembri, e dall’Ambassador of Malta to Italy, H.E. Carmel Vassallo.

«L’accordo conferma e rafforza la lunga storia di collaborazione tra le università di Catania e Malta e al tempo stesso consentirà di avviare una sistematica e continuativa attività di scambio di ricercatori e studenti, soprattutto di dottorati, tra i due atenei» ha spiegato il prof. Francesco Priolo nel corso della cerimonia.

Il prof. Giovanni Gallo del Dipartimento di Matematica e Informatica è stato designato referente dell’accordo per l’Università di Catania.