Crea sito

Etna: aggiornamento dell’INGV

Reading Time: < 1 minute

Secondo quanto riportato nell’ultimo comunicato da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, l’attività di fontana di lava al CSE è cessata, rimangono attive le colate laviche nel settore di Sud Ovest e nell’area orientale.

Per quanto riguarda l’ampiezza media del tremore vulcanico, dopo una fase di incremento fino a valori molto elevati, alle ore 21:20 UTC ha mostrato un repentino decremento raggiungendo il livello medio, dove tuttora permane. La sorgente del tremore è localizzata nell’area del CSE ad una profondità di circa 2900 m sopra il livello del mare. Contestualmente, anche l’attività infrasonica ha subito una brusca diminuizione sia nel tasso di accadimento che nell’energia degli eventi, che risultano localizzati al CSE.