Economia della conoscenza: ricerca e futuro per il Paese

Reading Time: < 1 minute

Lunedì 21 febbraio, al Monastero dei Benedettini, il professore emerito Luigi Nicolais sarà ospite della Scuola Superiore di Catania

L’innovazione nel mondo della ricerca oggi alla luce delle tante sfide in cantiere, non ultima quella del Pnrr.
Sarà il tema al centro della lectio magistralis dal titolo “Economia della conoscenza: ricerca e futuro per il Paese” di Luigi Nicolais, professore emerito dell’Università Federico II di Napoli e presidente di Materias, in programma lunedì 21 febbraio, alle 11, nell’aula magna del Monastero dei Benedettini.
Un evento organizzato nell’ambito del ciclo di incontri “Colloquia SSC”, promossi dalla Scuola Superiore dell’Università di Catania.
L’incontro sarà aperto dal rettore Francesco Priolo, dal presidente della Scuola d’eccellenza dell’Ateneo catanese Daniele Malfitana e dalla direttrice del Dipartimento di Scienze umanistiche Marina Paino.
«Finanziare la ricerca non basta – spiega Daniele Malfitana, presidente della Scuola Superiore di Catania -. Luigi Nicolais, con la sua lunga esperienza di ministro e di past presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, oggi consigliere del ministro all’Università Maria Cristina Messa, ci parlerà di cosa significhi produrre innovazione nel mondo della ricerca oggi in vista delle tante sfide in futuro e in particolar modo del Pnrr».
«Nicolais sostiene da tempo – prosegue Malfitana – che il compito dell’innovatore nella ricerca è quello di trasferire sul mercato il risultato della conoscenza prodotta. Passare questo messaggio di metodo agli allievi e alle allieve della Scuola Superiore diventa importante ai fini della loro crescita e del loro percorso formativo».