Crea sito

Città Creative Unesco, Caltagirone partecipa al bando 2021 nel settore “Crafts & Folk Art”

Reading Time: < 1 minute

L’assessore Navanzino: “Importante opportunità”

La Giunta municipale ha deliberato la partecipazione di Caltagirone al bando ”Unesco Creative Cities Network 2021”, avviando formalmente l’iter per la presentazione della domanda (entro il 31 maggio) alla Commissione nazionale italiana per l’Unesco. Tra i sette ambiti creativi che compongono la rete, il settore di riferimento di Caltagirone, in linea con la propria tradizione millenaria nella lavorazione dell’argilla, è quello delle “Creative Cities of Craft e Folk Art”, con il riconoscimento del ruolo trainante dell’artigianato ceramico nel proprio sviluppo culturale, economico e turistico. Il prossimo passo consisterà nella creazione di un comitato consultivo esterno a supporto della candidatura di “Caltagirone Città Creativa”. Oltre ai partner del settore pubblico e privato individuati nella delibera, l’invito a partecipare è esteso a tutti i soggetti che, afferendo all’ambito creativo e a quello culturale, intendano apportare il proprio contributo al progetto.

“E’ un’importante opportunità che, pur consapevoli del cammino non facile che ci attende, siamo impegnati a cogliere – afferma l’assessore alle Politiche culturali Antonino Navanzino, d’intesa col sindaco Gino Ioppolo – L’obiettivo è inserire Caltagirone in un network internazionale di eccellenze, laboratori di idee e pratiche innovative, seguendo le linee guida dell’Unesco verso una crescita sostenibile e inclusiva che generi importanti risorse per la crescita della nostra comunità”.