Crea sito

CATANIA. MISERICORDIE A SUPPORTO DELLA “COVID19 TEST AREA” DELL’AEROPORTO “VINCENZO BELLINI”

Reading Time: 2 minutes

Ancora un impegno in prima linea, sul fronte dell’emergenza pandemica da Coronavirus, per i volontari delle Misericordie del Comitato provinciale di Catania. Sono diverse le donne e gli uomini “giallo ciano” – insieme a volontari di altre associazioni di Protezione Civile regionale – che da questa mattina stanno svolgendo la propria attività di informazione e supporto ai passeggeri in arrivo all’Aeroporto Internazionale “Vincenzo Bellini” di Catania, nell’ambito delle misure regionali di contenimento della pandemia da “Sars Cov-2”. L’impegno dei volontari – attivati dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile – è quello di indirizzare i passeggeri che vorranno sottoporsi al tampone rapido direttamente in aeroporto verso le postazioni allestite all’interno della “Covid 19 Test Area” del Terminal C, dove sono presenti i medici dell’Asp, di informarli dell’obbligatorietà di registrazione sul sito www.siciliacoronavirus.it e di ricordare la necessità di dover eseguire un tampone rapido (anche presso altre strutture) al fine di evitare l’isolamento fiduciario per 10 giorni. <br>«Da oltre 40 anni le Misericordie sono presenti nell’area catanese – spiega Alfredo Distefano presidente del Comitato provinciale – per aiutare la popolazione in situazioni di emergenza. Pertanto, il nostro supporto non poteva mancare nemmeno in questa occasione. Fino a ieri siamo stati abituati a fronteggiare altri tipi di emergenze, come quelle legate a fenomeni naturali. Oggi, siamo chiamati a confrontarci con un nemico invisibile e lo facciamo con lo stesso spirito di servizio che da quasi 800 anni ci contraddistingue a livello nazionale. Il Comitato catanese è oggi parte integrante del sistema regionale di Protezione Civile e come tale ha risposto su più fronti durante questa nuova emergenza, attraverso l’impiego di uomini e mezzi anche all’interno dei singoli comuni dove siamo presenti e dove continuiamo a garantire i servizi ordinari». L’attività di supporto dei volontari andrà avanti fino al prossimo 7 gennaio 2021.