Crea sito

Caltagirone: Prevenzione e contrasto del disagio giovanile

Reading Time: < 1 minute

Giovedì 27 febbraio il secondo incontro del corso “Spazio per genitori efficaci”

Si terrà giovedì 27 febbraio, dalle 17 alle 19,30, all’istituto “Maria Ausiliatrice” (in via Portosalvo 10), il secondo dei sei incontri, sul tema: “Genitori allo specchio” – relatrici Maria Concetta Bologna, esperta in dinamiche familiari e adolescenziali, mediatrice e formatrice accreditata Aimef, in conflitti familiari, fra pari e penali, e la pedagogista Sara Vassallo – del corso di formazione sulle competenze genitoriali “Spazio per genitori efficaci” che, promosso e organizzato dall’associazione “Il Favo”, rientra fra le attività del tavolo tecnico istituito per la prevenzione e il contrasto del disagio giovanile. Gli altri appuntamenti, tutti con le stesse relatrici, sono fissati il 12 marzo (“Dirlo senza parole…”), il 18 (…Ma sapere le parole per dirlo) e 26 marzo (“Genitori e figli, agitare prima dell’uso”) e l’8 aprile (“Genitori per sempre: la pratica collaborativa nelle separazioni e nei divorzi”). L’associazione “Il Favo” (presidente Filippo Pizzo) si occupa da oltre vent’anni di minori. “Il nostro contatto quotidiano con il mondo degli adolescenti – si sottolinea dall’associazione – ci ha portato a considerare indispensabile l’attivazione di uno spazio di confronto, un palestra di idee che possa facilitare il dialogo fra il mondo adulto e quello degli adolescenti, attraverso una migliore comprensione delle problematiche che il minore si trova ad affrontare in questo particolare periodo della propria vita”. Il tavolo tecnico, costituito su iniziativa del vicesindaco con deleghe al Welfare e alle Politiche scolastiche, Concetta Mancuso, e dell’assessore alle Politiche giovanili Antonino Montemagno, è formato dai rappresentanti di tutti gli enti e organismi a vario titolo competenti, dalla Diocesi, alla magistratura, alle forze dell’ordine, ai servizi sanitari, alle scuole, alle associazioni giovanili, e si propone, attraverso un ventaglio di attività, di fronteggiare il disagio giovanile nelle sue molteplici sfaccettature.